Ultima modifica: 2 Giugno 2017
Liceo Statale "Enrico Fermi" > Dipartimenti > Lettere > Il FERMI di Canosa conquista il I posto al concorso “Raccontar scrivendo” di Recanati

Il FERMI di Canosa conquista il I posto al concorso “Raccontar scrivendo” di Recanati

Il Fermi di Canosa si è classificato al Primo Posto al concorso letterario “Raccontar scrivendo” bandito dall’associazione “La casetta degli artisti” di Recanati. Una Menzione di Merito è stata attribuita all’alunna Di Nicoli Ilaria II B classificatasi al sesto posto su circa 7000 elaborati giunti alla commissione da tutt’Italia.

Il  Liceo Fermi ha ottenuto un ulteriore e prestigioso riconoscimento nazionale. La scuola, infatti, si è classificata al Primo Posto al concorso letterario “Raccontar scrivendo” bandito dall’associazione “La casetta degli artisti” di Recanati, con il patrocinio della Regione Marche, della provincia di Macerata e del Comune di Recanati. E’ stato conquistato un meritatissimo Primo posto per essere stato l’istituto di istruzione secondaria superiore con il maggior numero di partecipanti al Concorso, inoltre, anche la docente referente del concorso, la prof.ssa  Giulia Giorgio si è classificata al Primo Posto come insegnante con più allievi partecipanti. Una Menzione di Merito è stata attribuita all’alunna Di Nicoli Ilaria II B classificatasi  al sesto posto su  circa 7000 elaborati giunti alla commissione da tutt’Italia. Il liceo, la docente e l’alunna hanno ricevuto una pergamena realizzata dall’Antica Bottega Amanuense (Màlleus) di Recanati oltre a utile materiale didattico.  L’agone culturale, rivolto alle giovani penne, era ispirato al più celebre degli idilli del genio recanatese: ” L’Infinito. Da ogni regione d’Italia sono giunti elaborati e ciò dimostra, come sempre, che Leopardi è il poeta dei giovani in quanto si rivela figura attualissima e vicina alle nuove generazioni. Soddisfazione è stata espressa dalla dirigente prof.ssa Nunzia Silvestri .”Il premio -continua– è un’ ulteriore conferma del lavoro compiuto dai nostri instancabili e attenti docenti che si sono attivati nelle singole classi nel compimento di uno studio sul poeta recanatese. In un’epoca in cui i giovani sono letteralmente bombardati dalla multimedialità, quasi non più capaci di fermarsi a riflettere, ben vengano proposte di tal genere come questo concorso, finalizzato ad elaborare una vera capacità critica del pensiero e a costruire, tramite piccoli passi condivisi, una società migliore. La cultura classica non è oscurata dalla frenesia e dalle tecnologie ma, anzi, essa ha ancora qualcosa di prezioso da comunicare, sia sulla carta che attraverso i nuovi media. Sicuramente visto l’onorevole risultato conseguito dalla scuola, possiamo dire che il giovane favoloso parla a tutti ed  ha ancora molte cose da dirci.”




Il sito della nostra scuola non utilizza cookie "di profilazione" per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, ma solo cookie "tecnici ed assimilati" per migliorare la navigazione e raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti per elaborare statistiche generali sul servizio e sul suo utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi