Ultima modifica: 1 Agosto 2019
Liceo Statale "Enrico Fermi" > Dipartimenti > Lettere > Gli studenti del Fermi e la “Translatio Corporis Sancti Savini”

Gli studenti del Fermi e la “Translatio Corporis Sancti Savini”

31 Luglio 2019, ore 20:00: al calar del sole che arrossa il cielo della zona murgetta il tempo pare fermarsi e con esso il ritmo incessante di una città in preda alla festa del santo patrono: la partecipazione dei figuranti del Liceo FERMI.

Ci risiamo…..

 31 Luglio 2019, ore 20:00: al calar del sole che arrossa il cielo della zona murgetta il tempo pare fermarsi e con esso il ritmo incessante di una città in preda alla festa del santo patrono.

Vescovi, monaci benedettini, aristocratici canosini, aristocratici longobardi, la principessa Teodora con la sua corte e il popolo festante vi accorrono tutti e gioiosi per trasferire il corpo del Santo Sabino nella Cattedrale.

Questo il senso del corteo storico che rievoca la traslazione del corpo del Santo Patrono, San Sabino, avvenuta il 1 agosto dell’800, dall’antica cattedrale di San Pietro (zona Murgetta) alla nuova cattedrale, a Lui dedicata successivamente nel 1102 da Papa Pasquale II.

Questo evento, oltre a essere raccontato da una fonte attendibile del IX-X secolo, denominata “Anonimo Canosino”, è documentato dagli scavi archeologici che in questi ultimi anni sono stati realizzati.

Vi prendono parte tantissimi  figuranti: studenti del liceo, alunni e docenti dell’istituto comprensivo Foscolo-De Muro Lomanto, liberi cittadini, timpani e figuranti di San Nicola di Bari; sfilano con costumi d’epoca, realizzati con cura e professionalità estreme dalla pregiatissima prof.ssa Elena Di Ruvo.

Tutti i figuranti in corteo partono dalla zona archeologica di san Pietro, attraversano via Imbriani con una breve sosta con narrazione della storia di San Quirico nella  piazza denominata  Badia San Quirico (un altro importante edificio storico legato alla presenza dei Benedettini a Canosa, quasi sicuramente voluta da San Sabino, data la sua amicizia con San Benedetto da Norcia), per poi procedere verso la Cattedrale sul cui sagrato vengono accolte l’icona e le reliquie di san Sabino, deposte poi nella Cripta.

“E’ importante non perdere la memoria dei fatti che hanno caratterizzato la nostra storia e che costituiscono le radici della nostra identità religiosa…” questo l’accorato appello di don Felice Bacco, parroco della cattedrale di San Sabino e fervente   promotore dell’evento.

La nostra istituzione scolastica, da sempre attiva sul territorio grazie alla sensibilità della Dirigente Scolastica, professoressa Nunzia Silvestri, convinta sostenitrice di una cultura “glocale”, globale ma al tempo stesso attenta al locale, partecipa per il terzo anno consecutivo all’evento con i seguenti studenti: CATALANO SARA 2B  MURANTE SIMONA 2B  MASSA MARIA CHIARA 2B   PINNELLI MICHELE 2B  BUCCI DAVIDE 2B  DI MARIA GIORGIA  2G  VANIA L. FLAVIO 3B   DARGENIO GIORGIA 3B  FARETINA FABIOLA 3B  FARETINA FEDERICA 3B CARONE ILARIA 3A  DI TOMMASO MARCO 3A  DI STASI LUCA 3A  CASAMASSIMA SIMONE 3A  PASTORE ANTONIO 3A  PREZIUSO MARTA 3A  MINERVA CHIARA 3A  CASAMASSIMA MARTINA 3A  FARFALLA VALERIA 3A  DI ALESSIO AURORA 3A  LENOCI GIUSEPPINA 3A   COLAGIACOMO MAFALDA 3D  D’AMATO ELENA 5A  SERGIO GIULIA ex5B  DI NUNNO VALERIA ex 5B

La brochure è stata curata da Alessia Materno 3A,  Materno Alessia 3° ed edita a cura della Cattedrale San Sabino

               

Per la comunità scolastica

Prof.ssa Nunzia Lansisera

Referente del progetto




Il sito della nostra scuola non utilizza cookie "di profilazione" per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, ma solo cookie "tecnici ed assimilati" per migliorare la navigazione e raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti per elaborare statistiche generali sul servizio e sul suo utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi